I’m also a climbing route setter: Bouldering Italian Cup 1st Stop Rome


When I came back from Sochi, the first objective was to climb a lot.
In sochi was impossible to climb, there aren’t climbing wall. I trained only with running and gym.
I’m not only a photographer but also a climbing route setter;
I had to take again my best level of climbing to set the routes of an important competition: the 1st stop of the Italian Boudering Cup.
I worked four days with Donato Lella, one of the most experienced route setters in the world.
The location for the event was “Ecole Verticate Climbing Wall” situated  in the centre of Rome, along the Tevere.
13th of April was the competition day.

PARISSE_LUCA_compo lorenz

The Route Setter: Luca and Donato

About 120 athletes from all the nation arrived to compete for the Italian Bouldering Ranking.
The qualification phase was fun for the athletes, all the climbers liked the 12 boulders problems.

PARISSE_LUCA__P121424

Giudice di Gara: Canon Eos 5d mliii + 50mm f1,2L 1/125 f1,8 iso 500 ND16

also the semifinal phase was apreciated but the big show was the final!
Only 6 men and 6 women have had the pleasure of competing in the final stage.

Donato and I have set the final round in only 1 hour while the athletes were in isolation area (the athletes do not need to know the climbing routes)

Before the Final, Isolation Zone: Gabriele Moroni flying on second boulder: Canon Eos 5d mliii + 50mm f1,2L  1/200 f1,6 iso 1600

Before the Final, Isolation Zone: Canon Eos 5d mliii + 50mm f1,2L 1/200 f1,6 iso 1600

PARISSE_LUCA__P121583

Stefan Scarperi, Before the Final: Canon Eos 5d mliii + 50mm f1,2L 1/100 f1,8 iso 1250

The show was very nice: the athletes flew under the roof of the second boulder to get an hold very far.
Gabriele Moroni appeared to be Superman!

PARISSE_LUCA__P121674

Gabriele Moroni flying on second boulder: Canon Eos 5d mliii + 50mm f1,2L 1/200 f2 iso 2000

Also on the last boulder the show was great! The athletes were jumping from one hold to another without using the feet!
Great job for Gabriele Moroni; He won the race by making a great show!

PARISSE_LUCA__P121766

Marcello Bombardi climbing without feet: Canon Eos 5d mliii + 50mm f1,2L 1/320 f1,6 iso 1600

Gollo Asja was the winner in female category, She was the only  to take the Top in the last boulder, my compliments!

I am very happy to have worked with Donato. He is a good person and a very professional route setter!

The athletes were very happy and that makes me honor!

Thanks to Fiorino, Albert, Ecole Verticale Staff and  the athletes.

Ciao Roma, see you soon!

VERSIONE ITALIANA

Quando finalmente sono rientrato a L’Aquila, dopo aver trascorso quasi 40 giorni in Russia per i Giochi Olimpici di Sochi, il mio obbiettivo è stato quello di arrampicare il più possibile per tornare in forma.

Lì a Sochi non ci sono muri di arrampicata pertanto ho approfittato per completare il programma di muscolazione in palestra; sono stato perfino più volte in piscina e come in molti sanno… io odio la piscina!

Appena ho rimesso ai piedi le scarpette da arrampicata, oltre ad un male cane ai piedi,  mi sono sentito molto incordato e con una reattività motoria pari allo zero!

Ho cercato quindi in sole 2 settimane di riacquistare soprattutto coordinazione e destrezza, indispensabili sui tracciati di gara che piacciono a me!

Mi aspettavano infatti 4 giorni di intenso lavoro per tracciare la prima prova di Coppa Italia Boulder ma ero sicuro di farcela.

Appena iniziato il lavoro in collaborazione con Donato Lella, tracciatore internazionale di grande esperienza, tra di noi c’è stato subito un ottimo feeling!

Teatro di gara è stata la palestra “Ecole Verticale” sul Lungo Tevere romano.

Ho dormito in un b&b proprio nel cuore della movida romana: piazzale Ponte Milvio, impossibile non uscire di sera…

Dopo 4 giornate di lavoro con una media di 10 ore al giorno trascorse ad avviare prese e provare i passaggi di gara finalmente tutti e 28 i percorsi sono pronti per la gara.

Sono accorsi nella capitale romana un gran numero di atleti, oltre 120 concorrenti si sono sfidati nella fase “open” per accedere alla semifinale.

Gabriele Moroni, fortissimo atleta con un grande trascorso di gare alle spalle ma anche con una lunga assenza dalle competizioni, ha dominato la fase di qualificazione arrivando primo.

Sono rimasti molto contenti gli atleti che hanno partecipato al primo turno di eliminazione, si sono divertitiscalando per quasi 2 ore su tracciati molto vari dove c’era veramente di tutto: forti strapiombi, placche tecniche, diedri e passaggi di equilibrio.

Nel primo pomeriggio si è entrati nel cuore della competizione con  le semifinali; solo in 6 per categoria hanno avuto accesso all’ultima fase di gara.

Abbiamo dovuto fare numeri da pitstop di formula uno per smontare in meno di un ora le semifinali e montare 8 nuovi blocchi per la finale, una vera corsa contro il tempo.

In finale è subito grande spettacolo, gli atleti iniziano la gara su una dura placca appena appoggiata, si vede subito la supremazia di Moroni.

Sul tracciato numero due inizia il vero e proprio show: un lungo lancio da sotto un tetto proietta gli atleti in posizione orizzontale.

In 4 arrivano alla presa di zona riuscendo nello spettacolare lancio ma per loro non finisce lì. All’uscita del blocco c’è da fare un durissimo bloccaggio con il braccio destro e solo in 2 arrivano al piccolo appiglio nero che porta al Top.

Per Moroni e Scarperi il blocco numero tre è stato una passeggiata ma per gli altri un vero e proprio delirio… si sono consumati i palmi delle mani per agguantare le sfuggenti piramidi blu che disegnavano un percorso in traverso con una lunga uscita verso il top.

Sull’ultimo tracciato lo spettacolo è stato grande, gli atleti più in forma sospendevano i piccoli appigli sotto la pancia strapiombante senza l’uso dei piedi.

Il problema per molti di loro è stato arrivare riposati all’ultimo passaggio, dove nessuno, a parte Scarperi e Zanone hanno raggiunto il Top.

Come da pronostico, dopo una spettacolare gara, Gabriele Moroni ha la meglio su Scarperi e Zanone.

Bella gara anche per le donne che riescono quasi tutte sul primo blocco ma solo Gollo Asja sale l’ultimo spettacolare boulder: un diedro strapiombante molto fisico con grandi prese svase ed un’incredibile lancio finale. Complimenti.

Sono molto contento del successo della manifestazione: un grande spettacolo ha colpito il pubblico che era letteralmente impazzito vedendo tanti colpi di scena e grandi gesti atletici dei concorrenti.

Tanti complimenti da parte degli atleti finalisti che hanno apprezzato molto  la nostra tracciatura; non è facile per un tracciatore ricevere i complimenti di tutti gli atleti partecipanti, spesso sono solo i vincitori ad essere grati!

Sono contento di aver lavorato con Donato Lella, c’è sempre molto da imparare in questo sport.

Grazie a Fiorino e Albert che mi hanno dato la possibilità di tracciare questa gara; grazie allo staff dell’Ercole Verticale e soprattutto a tutti gli atleti che hanno fatto un grandissimo spettacolo.

Ciao Roma, a presto!

c1-PARISSE_LUCA__P121766.jpgc13-PARISSE_LUCA__P121588.jpgc2-PARISSE_LUCA__P121811.jpgc30-PARISSE_LUCA__P121708.jpgc32-PARISSE_LUCA__P121733.jpgc48-PARISSE_LUCA__P121806.jpgc6-PARISSE_LUCA__P121674.jpgc66-PARISSE_LUCA__P121688.jpgc66-PARISSE_LUCA_Coppa_italia_RM-14.jpgc75-PARISSE_LUCA__P121713.jpgc75-PARISSE_LUCA_Coppa_italia_RM-5.jpgc77-PARISSE_LUCA__P121785.jpgc80-PARISSE_LUCA__P121441.jpgc83-PARISSE_LUCA__P121751.jpgPARISSE_LUCA__P121377.jpgPARISSE_LUCA__P121424.jpgPARISSE_LUCA__P121432.jpgPARISSE_LUCA__P121444.jpgPARISSE_LUCA__P121472.jpgPARISSE_LUCA__P121513.jpgPARISSE_LUCA__P121524.jpgPARISSE_LUCA__P121531.jpgPARISSE_LUCA__P121542.jpgPARISSE_LUCA__P121556.jpgPARISSE_LUCA__P121561.jpgPARISSE_LUCA__P121563.jpgPARISSE_LUCA__P121564.jpgPARISSE_LUCA__P121575.jpgPARISSE_LUCA__P121583.jpgPARISSE_LUCA__P121590.jpgPARISSE_LUCA__P121602.jpgPARISSE_LUCA__P121615.jpgPARISSE_LUCA__P121620.jpgPARISSE_LUCA__P121626.jpgPARISSE_LUCA__P121630.jpgPARISSE_LUCA__P121650.jpgPARISSE_LUCA__P121710.jpgPARISSE_LUCA__P121764.jpgPARISSE_LUCA__P121778.jpgPARISSE_LUCA_Coppa_italia_RM-10.jpgPARISSE_LUCA_Coppa_italia_RM-4.jpgPARISSE_LUCA_Coppa_italia_RM-55.jpg

 

This entry was posted in Senza categoria.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*